Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    Maar Dala - Brano musicale dal film Devdas .

    Condividere
    avatar
    nelda

    Numero di messaggi : 524
    Età : 73
    Località : genova
    Data d'iscrizione : 03.07.08

    Maar Dala - Brano musicale dal film Devdas .

    Messaggio Da nelda il Sab 08 Nov 2008, 03:56

    Maar Dala

    Yeh Kiski Hai Aahat Yeh Kiska Hai Saaya
    Huvi Dil Mein
    Dastak Yahan Kaun Aaya
    Hum Par Yeh Kisne Hara Rang Dala
    Oh Hum Par Yeh
    Kisne Hara Rang Dala
    Khushi Ne Hamari Hame Maar Dala
    Maar Dala Maar Dala
    Maar Dala
    Hum Par Yeh Kisne Hara Rang Dala
    Khushi Ne Hamari Hame Maar
    Dala
    Hame Maar Dala Hame Maar Dala Hame Maar Dala
    Allah Maar Dala Allah
    Maar Dala Allah

    Na Chand Hatheli Par Sajaya
    Na Taaron Se Koyi Bhi
    Rishta Banaya
    Na Rab Se Bhi Koyi Shikayat Ki
    Na Rab Se Bhi Koyi Shikayat
    Ki
    Har Gham Ko Humne Chupaya
    Har Sitam Ko Haske Uthaya
    Kaanto Ko Bhi
    Gale Se Lagaya
    Aur Phoolon Se Zakhm Khaya

    Haan Magar Dua Mein Jab Yeh
    Haath Uthaya
    Haan Magar Dua Mein Jab Yeh Haath Uthaya
    Khuda Se Dua Mein
    Tumhe Maang Dala
    Maang Dala Allah Maang Dala Allah Maang Dala

    Hum
    Par Yeh Kisne Hara Rang Dala
    Khushi Ne Hamari Hame Maar Dala
    Hame Maar
    Dala Hame Maar Dala Hame Maar Dala
    Allah Maar Dala Allah Maar Dala
    Allah
    Maar Dala Maar Dala Maar Dala Maar Dala
    Yeh Kiski Hai Aahat Yeh
    Kiska Hai Saaya
    Huvi Dil Mein Dastak Yahan Kaun Aaya

    «Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola.

    Il ruscello scorre lontano, il secchio è pesante,

    ad ogni passo diventa ancora più pesante.

    Non riesco a portare abbastanza per soddisfare la vostra sete,

    non pensate male di me per questo.

    Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola.

    Se fossi più forte non vi negherei ciò di cui avete bisogno.

    Cantate con me, chiediamo al cielo che sia generoso con noi,

    possa donarci ciò di cui abbiamo bisogno.

    Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola.

    Guardate le mie mani, sono dure e rugose come la corteccia di un albero.

    Il mio volto è cotto dal sole, segnato dalla pioggia, avvizzito dal vento.

    Per colpa di mio padre passata è l'età per andare sposa.

    Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola.

    Mio padre non si dà pensiero della mia verginità,

    dimenticato ha di darmi un marito,

    non conosco ancora le carezze di un uomo,

    non conosco la gioia di portare in grembo una vita.

    Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola

    Voi siete la mia generazione, a voi dono il mio affetto

    La mia forzata sterilità in voi trova rimedio.

    Da voi mi ritorna compagnia, affetto e conforto.

    Sono una donna, sono stanca, sono debole, sono sola

    Non pensate male di me per la poca acqua che riesco a darvi

    Preghiamo il Padre mie creature, ci doni ristoro dalla sete.

    Siamo creature deboli sosteniamoci e confortiamoci a vicenda.

    Se ci amiamo il Padre parteciperà al nostro amore».



    http://www.deezer.com/track/54645

      La data/ora di oggi è Ven 19 Gen 2018, 12:01