Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    I TRE MONDI IN CUI VIVIAMO. parte 1a

    nelda
    nelda

    Numero di messaggi : 524
    Età : 75
    Località : genova
    Data d'iscrizione : 03.07.08

    I TRE MONDI IN CUI VIVIAMO. parte 1a Empty I TRE MONDI IN CUI VIVIAMO. parte 1a

    Messaggio Da nelda il Mar 09 Set 2008, 03:03

    Se si vuole veramente riuscire a conoscere se stessi bisogna
    cominciare nell’osservare la propria condotta negli avvenimenti
    di tutti i giorni, osservare le nostre azioni meccaniche rispetto
    ai momenti vissuti in casa, nella camera da letto, in strada, al lavoro ecc.
    Noi viviamo in tre mondi psicofisici che tutti portiamo dentro:
    quello delle Forme, del Fondo e del Trasfondo.

    Il mondo fisico o delle forme rappresenta la parte umana e materiale
    dell’uomo, è la vita fisica nella quale sono inclusi lavoro, studi,
    compromessi, piaceri, è la personalità col suo carattere, abitudini e costumi.

    Il mondo delle forme è relativo e può essere buono o cattivo,
    dipende da come ci dirigiamo e governiamo queste forme dentro di noi,
    se proiettiamo in forma positiva verso una vita corretta in ogni
    direzione giungiamo a buon fine, quando invece è negativa
    tutto si deforma e degenera.

    La personalità è pura energia, nessuno nasce con una personalità formata,
    la personalità è figlia del proprio tempo e degli ambienti in cui ci formiamo,
    è multipla ed ha molti trasfondi, non è omogenea ma eterogenea e plurale,
    la personalità deve equilibrarsi con l’essenza (anima), quando è più forte
    dell’essenza c’è squilibrio, se gli esseri umani non possedessero la falsa
    personalità potrebbero essere felici.
    Ci sono due classi principali di personalità le Superiori e le Inferiori.

    Nella personalità superiore c’è una combinazione d’intelligenza
    intellettiva e di sentimento intuitivo cosciente.

    Personalità mentale intelligente - appartiene all’individuo che usa
    con chiarezza ed obiettività la ragione, la logica e le conoscenze
    che trasmette sono precise e semplici, non è una razionalità fredda
    ed intellettuale carica d’idee fisse ma è calda, profonda, aperta.

    Personalità emozionale cosciente - appartiene all’individuo che agisce
    attraverso il centro di gravità psicologico nel cuore, si caratterizza
    per sentimenti superiori, stabili e costanti, è devota e fedele a ciò che pensa
    e sente, nello stesso tempo ètranquilla, riflessiva, comprensiva e pacifica.
    Unire le due personalità vuol dire incarnare dentro se stessi l’Uomo (Donna)
    Superiore, una persona con queste caratteristiche, anche se molto rara in
    questa epoca, ha la capacità di usare con equilibrio il cervello ed il cuore
    nella giusta misura.

    Le personalità inferiori sono quattro:

    Istintiva (aggressiva)
    Emotiva (sentimentalista)
    Intellettuale (fredda analitica)
    Mistica (infervorata).

    Racchiudono la falsa personalità con tutti i suoi errori basati generalmente
    in ipocrisie ed autoinganni che coinvolgono in forma diretta o indiretta gli
    altri e devono essere eliminate dalla nostra vita se siamo insoddisfatti di noi
    stessi e aneliamo ad una conoscenza superiore. Le quattro personalità inferiori
    viste alla luce della riflessione (introspezione) le scopriamo sostenute dalla
    superficialità perchè presentano una gran dose d’autoimmagine ed apparenza
    che mostrano ciò che non siamo in realtà, credere d’essere forti, intelligenti,
    dominanti, estroversi, capaci (quasi) di tutto ecc.. che divoriamo la vita,
    le persone, il pianeta è uno scherzo di cattivo gusto di cui siamo le prime vittime.
    Fanno parte di questo tipo di personalità inferiore gli atteggiamenti, le abitudini
    e i costumi, ne elenco alcune:
    la menzogna, il linguaggio volgare, il disordine, l’esibizionismo, l’accanimento,
    l’illusione, la curiosità, l’ipocondria, l’impulsività, il perfezionismo, lo stress
    ed il nervosismo, il conflitto e complicazione.

    Il mondo del fondo è principalmente la regione psichica del nostro subcosciente
    ed incosciente umano, è quella regione segreta che qualche volta abbiamo
    scoperto e conosciuto ma che a causa di diverse paure e censure non
    esprimiamo agli altri perché è la manifestazione psicologica e fisica che ci rende
    vulnerabili e deboli, per questa ragione non vogliamo accettare, poniamo
    resistenza e scappiamo.
    In questo mondo psicologico socio culturale sono racchiusi tutti gli
    errori della nostra vita, quelli dei nostri genitori, dell’ambiente scolastico,
    degli amici, della religione, lo scetticismo materialista, i vizi della
    società.

    Tre aspetti molto marcati del mondo del fondo sono:
    I traumi – Le fobie – I complessi, rifiuti e manie –

    Una persona traumatizzata porta una ferita psichica prodotto di
    un’adolescenza o di un’infanzia in cui educazione e sviluppo
    non furono ben diretti e non orientati dalla pazienza e dall’amore
    ma da forti castighi, maltrattamenti inflitti dai genitori, derisioni
    da parte degli insegnanti, amici di scuola ecc.. dei traumi fanno parte:
    la suscettibilità, la colpevolezza, la timidezza, l’iperemotività, angosce,
    ansietà, depressioni, disfattismi ecc..

    La fobia significa “timore”, è un timore esagerato,
    superiore alle nostre capacità umane che si produce davanti
    a fatti, persone, situazioni che vogliamo in tutti i modi evitare,
    esiste il timore dell’ignoto, della calunnia, del fallimento umano,
    economico, familiare, sociale, della vita stessa, della morte, di
    sbagliare, della solitudine, della malattia, d’essere sinceri e naturali
    per paura di non essere accettati.

    I complessi sono carichi psicologici repressi risultato di non saper
    trasformare le impressioni o vibrazioni che provengono dai nostri simili
    e che devono essere trasformate per evitare appunto complessi,
    rifiuti e manie che rappresentano una forma di repressione molte
    volte accompagnata da odi ed aggressività, le cause stanno
    nell’incomprensione per le cose che subiamo, per la mancanza
    di comunicazione, l’isolamento e l’ignoranza, quando ci sentiamo
    repressi dovremmo dialogare e dissiparle perché arrivando alla
    comprensione queste malattie psicologiche non si svilupperanno.

    Il mondo del trasfondo è la regione transpichica e profonda d’ogni
    essere umano ed ha una doppia caratteristica: Tenebre e Luce.

    Nel mondo delle tenebre sono depositati i sette EGO capitali ed in quello
    della luce le sette VIRTU’ principali.

    Nelle profondità del microcosmo uomo vibrano gli atomi più sottili e i più densi,
    secondo la nostra forma di essere, di pensare, di vivere si attivano gli uni o
    gli altri, il trasfondo generalmente è sconosciuto alle persone, è il mondo dell’EGO
    chedobbiamo conoscere per poterlo comprendere ed eliminare.
    Nella vita tutto è regolato dalla legge di “causa ed effetto”, azione e reazione
    sia nel bene sia nel male, da una buon’azione prima o poi otterremo una buona
    reazione, molte persone vivono i momenti della vita secondo l’impulso senza
    minimamente prevedere i risultati delle loro azioni. Vivono nell’incoscienza
    senza sapere come e perché viviamo, soffriamo, ci ammaliamo, moriamo
    ed è una vera tristezza per la nostra Anima.

    Da questo mondo “causale” sconosciuto si proiettano tutte le azioni ed
    i risultati della nostra vita “eliminando le cause risolveremmo gli effetti”
    tutti possediamo un centro magnetico intorno al quale gira tutta la
    nostra vita psicologica, umana ed interna, ed esso determina ciò che siamo.
    Se ci chiedessimo qual è il nostro centro di gravità abituale e con quale
    costante agiamo nel vivere quotidiano potremmo conoscerci meglio:
    sarà che il nostro centro è nella personalità, nel mondo delle apparenze,
    nella mente induttiva o deduttiva, nelle diverse emozioni?
    o viceversa nella Luce della Coscienza?

    L’uomo non è solo un corpo fisico tridimensionale ma è una varietà
    energetica-corporea all’interno di una stessa unità.
    Abbiamo un corpo fisco-cellulare, un corpo vitale-eterico,
    un corpo eterico astrale o dei desideri e, in un livello più sottile, un corpo
    mentale-intellettivo, se prepariamo questi quattro corpi bio-energetici in
    maniera positiva otterremo che la Coscienza, che si trova
    sommersa all’interno di essi, trovi un appoggio interno e possa esprimersi
    meglio e con costanza.

    Nel mondo del trasfondo esistono tre fattori che addormentano la coscienza
    e permettono agli stati negativi di esprimersi, i tre fattori sono:

    Identificazione: è un’attitudine normale in quest’epoca,
    abitualmente c’identifichiamo con quasi tutto, la moda,
    uno spettacolo televisivo, un libro ecc. se quest’attitudine
    non è controllata attraverso l’auto-osservazione cadiamo
    senza rendercene conto nella

    Fascinazione: è un’ottava inferiore nella psiche umana che
    provoca l’addormentarsi dell’Anima, questo stato sempre produce
    comportamenti ed emozioni senza controllo ed indebolisce la coscienza,
    quando si uniscono l’aspetto identificativo e quello fascinativo nasce
    l’ipnotismo dell’Anima-Coscienza ed in quel momento gli EGO ci controllano
    e ci dominano totalmente provocando

    Il Sonno della Coscienza:
    una coscienza addormentata ed ipnotizzata è immediatamente, senza nessun’alternativa,
    assorbita dal nefasto distruttore (ego), molte anime finiscono così per essere
    controllate fino alla loro consumazione. Questi IO millenari, con i molteplici
    eventi quotidiani, ci fanno sprofondare in terribili identificazioni e
    fascinazioni nel sonno profondo della coscienza. Questi tre fattori sono
    utilizzati dagli stati inferiori della psiche per addormentare la nostra anima.

    segue

      La data/ora di oggi è Sab 23 Nov 2019, 05:19