Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    Vitamina B17 (Amigdalina o Laetrile )

    pinodd
    pinodd

    Numero di messaggi : 926
    Età : 72
    Località : Caprarica di Lecce
    Data d'iscrizione : 09.06.08

    Vitamina B17 (Amigdalina o Laetrile ) Empty Vitamina B17 (Amigdalina o Laetrile )

    Messaggio Da pinodd il Ven 19 Set 2008, 22:34

    Vitamina B 17 (Amigdalina o Laetrile )

    La vitamina B17, contenuta soprattutto nel nocciolo (Gheriglio) di Prunus armeniaca (Albicocca)fu al centro di interessanti studi all'inizio degli anni '70, da parte dei giapponesi.

    Sarebbe stata individuata anche nel Prunus amygdalus (Mandorla,var.amara), nella Prunus avium(Ciliegia), nella Prunus domestica(Susina), nella Prunus persica(Pesca), nella Prunus spinosa (Prugna), nella Malpighia punicifolia (Acerola).

    Tale vitamina risulta particolarmente utile nella terapia oncologica poiché sfrutta il diverso metabolismo delle cellule tumorali rispetto a quello delle cellule sane dell'organismo umano.

    Le cellule neoplastiche, soprattutto se in anaerobiosi, presentano una elevata concentrazione di betaglucosidasi, con assenza di rodanese: pertanto fagocitano subito la B17, decomponendola poi per idrolisi in 2 veleni: benzaldeide e ioni cianuri;

    le cellule sane, invece, essendo normo-ossigenate e ricche di rodanese, tendono a convertire rapidamente i due veleni rispettivamente in acido benzoico e tiocianati, entrambi innocui ed anzi utili per le stesse cellule sane.

    Secondo il giapponese Kanematsu Sugiura, la betaglucosidasi si ritrova nelle cellule tumorali di mammella, stomaco, utero, mesentere ed esofago, in concentrazioni da 100 a 3.600 volte quelle sane; l’enzima rodanese è invece assente nelle cellule tumorali (514, 515).

    Dosaggio:

    Adulti: 5-8 semini amari di albicocca

    Bambini: 1 semino amaro (di albicocca)

    (attenzione: NON SUPERARE IL DOSAGGIO CONSIGLIATO)

    514) New England Journal of Medicine, 28 gennaio 1982, pp 236;

    515) New England Journal of Medicine, Vol. 299, 1978, pp. 549-552

    Siti da visitare (in inglese): http://www.thefountainoflife.ws/cancer/howgood.htm
    www.1cure4cancer.com/scientificfacts.html
    www.curezone.com/diseases/cancer/laetrile.asp
    www.worldwithoutcancer.org.uk/analysisindex.html
    http://www.thefountainoflife.ws/cancer/howgood.htm
    www.internalhealth.com/1newsletter_jan03.htm
    health.centreforce.com/health/laetrile.html
    http://www.anticancerinfo.co.uk/In%20Brief%20Series%20webpage.htm
    www.worldwithoutcancer.org.uk/analysis7.html
    http://www.antiaging-systems.com/extract/laetrile.htm
    http://www.smart-drugs.net/ias-laetrile-cancer.htm
    http://www.brave-souls.com/therapy.html
    http://www.1cure4cancer.com/controlcancer/information/laetrile.htm
    www.1cure4cancer.com/FAQ.htm
    http://www.cancertutor.com/Cancer/Laetrile.html

    NB: sono potenzialmente letali per un adulto, oltre a quindici semi di mandorle amare, circa trenta semi di pesca, o trecento semi di albicocca. (Fonte: http://w3.uniroma1.it/cav/italiano/piante/mandorlo.htm )

      La data/ora di oggi è Gio 21 Nov 2019, 19:50