Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    Il Programma di Chemnitz

    pinodd
    pinodd

    Numero di messaggi : 926
    Età : 72
    Località : Caprarica di Lecce
    Data d'iscrizione : 09.06.08

    Il Programma di Chemnitz Empty Il Programma di Chemnitz

    Messaggio Da pinodd il Mer 31 Dic 2008, 21:19

    Il Programma Chemnitz

    Indice
    Introduzione
    Improvvisamente tutto cambiò
    La sfida più grande per la salute e per la vita
    Le persone stesse sono la forza motrice
    Infarto cardiaco: una forma precoce di scorbuto
    Aterosclerosi all'età di 30 anni
    Regressione naturale dell'aterosclerosi
    Vittoria sulle morte cardiaca
    Il futuro è la medicina cellulare
    Vi rendete conto del potere che riveste l'interesse dell' industria farmaceutica per celare i fatti e distorcere la verità?
    Soluzione dell'enigma
    La reazione criminale del cartello delle industrie farmaceutiche
    Il Manifesto Rath / Pauling
    Un successo storico per il popolo americano
    "Codex Alimentarius"
    Il Cartello della IG Farben
    Impariamo dalla storia
    L'industria farmaceutica inganna il pubblico in genere
    Che fare?
    La storia si ripete: la liberazione dalla falsa dipendenza
    Il Programma Chemnitz
    Informazioni
    -------------------------------------------------------------
    Introduzione
    "Una sola volta nella storia dell'umanità giunge il momento in cui si verifica una svolta per il controllo delle malattia cardiovascolari. Questo momento è adesso". Questo è l'inizio della proclamazione dell'iniziativa mondiale Il XXI secolo debellerà la cardiopatia. Siamo oggi riuniti per fare significativi passi in avanti verso questo obiettivo. Oggi sarà il giorno in cui noi, popolo di Chemnitz, Germania, e il mondo intero cominceremo a liberarci dal giogo di coloro che guadagnano miliardi di dollari a spese della nostra salute. Siamo determinati a proteggere la nostra salute e le nostre vite e a liberarci dai pericoli della morte cardiovascolare e di altre malattie.
    Nel corso di millenni di storia, i nostri antenati hanno osservato il cielo interrogandosi sulla natura dell'universo e sulle leggi che determinano il movimento del sole, della luna e delle stelle. Per migliaia di anni la loro conclusione è stata che la terra è il centro dell'universo, il sole ruota intorno ad essa e le stelle sono attaccate a conchiglie de cristallo nel cielo. Il quotidiano sorgere del sole ad est ed il tramonto ad ovest non lasciavano alcuna ombra di dubbio sul fatto che queste fossero le leggi che governano l'universo, come descritto dall'astronomo greco Tolomeo.

    Improvvisamente tutto cambiò
    Tutto cambiò grazie all'esistenza di un uomo di nome Galilei Galilei. Quando Galileo Galilei nacque nel 1654, il sole ruotava intorno alla terra. Dopo la sua morte la teoria cambiò" era la terra ora a ruotare intorno al sole. Naturalmente, nel corso delle vita di questo scienziato, i pianeti non avevano modificato il loro corso. Ciò che era cambiato era il modo in cui l'umanità stava interpretando l'universo. Le scoperte scientifiche di Galileo Galilei conclusero l'età medioevale ed inaugurarono ciò che oggi conosciamo come era moderna.
    Questa scoperta rivoluzionaria fu immediatamente ben accolta? Naturalmente no. Galileo dovette fronteggiare per tutta la vita l'opposizione da parte dei suoi stessi colleghi e la Chiesa romana lo mise al bando come eretico. Ora, nemmeno 400 anni più tardi, il veicolo spaziale americano Voyager ha attraversato l'intero sistema solare. Tutto ciò che Galileo aveva scoperto è stato confermato. Prima che il Voyager lasciasse il nostro sistema solare e si inoltrasse nell'oscurità dell'universo, ci ha inviato un'affascinante veduta del nostro sistema solare e del pianeta Terra. Per la prima volta è stata scattata una fotografia che ci ha permesso di vedere la nostra posizione nell'universo e quella dell'intera umanità. il pianeta Terra è solo un piccolo punto.
    Le nuove concezioni non sono limitate all'universo. Di particolare importanza sono i cambiamenti nella medicina perché influenzano direttamente la vita di milioni di persone.
    Nel corso della storia i killer numero uno per l'umanità sono state molte epidemie come la peste, il colera e il vaiolo. Non più di 400 anni fa un terzo della popolazione europea era vittima delle epidemie. La loro causa era ben nota a quel tempo: le epidemie erano una punizione divina per i peccati dell'umanità.

    La sfida più grande per la salute e per la vita
    Tutto cambiò 100 anni or sono. Il chimico francese Louis Pasteur scoprì che le infezioni non erano una maledizione celeste ma erano causate da batteri e da altri micro-organismi. La sua scoperta pose le basi per lo sviluppo dei vaccini e degli antibiotici. Questa scoperta fu subito ben accetta? No, naturalmente no. I suoi colleghi e il mondo accademico della medicina ufficiale attaccarono Pasteur in quanto non era un medico, ma solo un chimico. Quando i primi vaccini di vaiolo bovino furono utilizzati per prevenire le infezioni mortali di vaiolo, questa cura venne apertamente ridicolizzata. Le caricature del diciannovesimo secolo ritraggono le mucche che spuntano fuori dai corpi delle persone appena vaccinate con il vaccino salva-vita di vaiolo bovino.
    Il filosofo Arthur Schopenhauer disse: "Le nuove idee e le nuove verità attraversano tre fasi. Dapprima vengono ridicolizzate. Poi vengono violentemente contrastate. Infine vengono accettate come ovvie".

    Continua al link: http://www4it.dr-rath-foundation.org/notizie/discorsi/chemnitz.html

    Commento: Credo che, alla luce di queste informazioni, bisognera' riscrivere la storia! Staremo a vedere chi avrà il coraggio di farlo!
    Pino
    Lisa
    Lisa

    Numero di messaggi : 26
    Età : 43
    Località : Filo di Alfonsine ( RA )
    Data d'iscrizione : 30.10.08

    Il Programma di Chemnitz Empty Re: Il Programma di Chemnitz

    Messaggio Da Lisa il Ven 16 Gen 2009, 20:32

    Non l'ho letto tutto... non ce l'ho fatta!
    Ma non perchè fosse troppo lungo.
    Avevo forse delle errate aspettative su questo documento. Avrei voluto leggere della cura utilizzando le vitamine: quali assumere, in quali casi, la posologia... Ma forse non era lo scopo di questo testo.
    Non ho finito di leggerlo perchè tendo a non leggere mai le brutture della storia umana. Non che non mi interessino, anzi, ne sono venuta a conoscenza leggendo qua e là vari libri. Ho una idea abbastanza chiara del grado di inganno che stiamo vivendo.
    Tuttavia, per me e solo per me, ritengo sia più che sufficiente avere la semplice consapevolezza piuttosto che conoscere nei minimi dettagli le nefandezze di certi personaggi.
    Questo, che ripeto riguarda il mio personale sentire, è dovuto al fatto che, semplicemente, non ce la faccio. Fa troppo male.
    Il "sapere" dà una sensazione di rabbia. Poi la rabbia si trasforma in senso di impotenza, travolgendo la speranza e la gioia. Da impotenza si può passare all'odio e/o alla paura. E se ho paura non sono in grado di compiere il mio "scopo" spirituale.
    Mi basta sapere ... non troppo... non nei minimi particolari. Non ce la faccio.
    Se rimango nel vago riesco a non farmi prendere dalla sconforto e riesco a non far vincere la paura. Se questi due sentimenti sono sotto controllo, allora forse sarò anche in grado di perdonare e di comprendere che ciò che è stato compiuto di tanto terribile è stato "necessario" per far risvegliare gli angeli umani. Essere grati a questi "soggetti malvagi" è la cosa più difficile, ma è anche la cosa più evoluta che possiamo fare perchè essi si sono assunti il difficile ruolo degli aguzzini. Per noi, solo per noi.
    Tornando all'articolo, ho notato lo stile americano: autoreferenziale ed eccessivo. A volte ripetitivo e poco approfondito: è rimasto in superficie dell'argomento, ma forse il succo del discorso si trova nel libro!
    In più non ci sono dati empirici sugli studi effettuati. Infine, statisticamente, un campione di 55 persone non è rappresentativo. Queste se vogliamo, alcune pecche dell'articolo.
    Conoscevo già vagamente l'argomento ( sempre quel "vagamente" che mi fa toccare svariati temi saltellando qua e là da un testo all'altro ) e ne condivido le tematiche. Sarebbe auspicabile che questo tipo di medicina trovasse un punto di contatto con il fatto, altrettanto vero, che le nostre malattie generano da cause psicologiche, karmiche e anche spirituali.
    Cosa ne pensi Pino di questo?
    Credo che il nostro corpo sia grandioso se riesce a mantenerci tutto sommato in vita con una quantità di problematiche che derivano da cause fisiche ( alimentazione, traumi e incidendi, ambiente... ), pisicologiche ( infanzia, traumi emotivi, choc, esperienze di vita.... ), karmiche ( per chi ci crede, esperienze di vite precedenti ), spirituali ( scelte che provengono da desideri di una volontà superiore ).
    Non lo pensi anche tu?
    pinodd
    pinodd

    Numero di messaggi : 926
    Età : 72
    Località : Caprarica di Lecce
    Data d'iscrizione : 09.06.08

    Il Programma di Chemnitz Empty Re: Il Programma di Chemnitz

    Messaggio Da pinodd il Ven 16 Gen 2009, 21:52

    Ciao Lisa, firmerei "tutto" quello che hai scritto.
    Per la vitaminoterapia: hai letto questo articolo mediafire.com ?db8vjdx5nvj ?
    Dopo, se vuoi, ti posso fornire il recapito telefonico cui puoi ordinare l’unico libro in Italiano sulla “istintonutrizione”, dove troverai tutte le notizie che ti mancano per alimentarti correttamente, nei minimi particolari e sotto tutti i punti di vista.
    Ciao, Pino.

    Contenuto sponsorizzato

    Il Programma di Chemnitz Empty Re: Il Programma di Chemnitz

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar 19 Nov 2019, 01:17