Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    Coppie convenzionali e coppie essenziali.

    nelda
    nelda

    Numero di messaggi : 524
    Età : 75
    Località : genova
    Data d'iscrizione : 03.07.08

    Coppie convenzionali e coppie essenziali. Empty Coppie convenzionali e coppie essenziali.

    Messaggio Da nelda il Sab 04 Ott 2008, 02:01

    Le differenze tra coppie convenzionali e coppie essenziali si
    notano quanto si osserva "la differenza" esistente fra una relazione
    in cui sia uomo che donna intraprendono "un comune percorso
    di crescita personale"

    Da una relazione in cui solo la donna o solo l'uomo (o
    addirittura nessuno dei due) non ha fatto ne intende
    fare un lavoro su se stesso/a per modificare
    determinati atteggiamenti mentali e modi di vedere e
    concepire la vita a due.

    Questi percorsi di crescita sono fatti di varie
    tappe da superare quando si sta insieme...
    Tappe che possono condurre all'unità come alla separazione...

    Vediamole insieme:

    COPPIA CONVENZIONALE:
    1) PROCESSO CHIUSO: le motivazioni non sono onestamente
    chiarite.
    Ci si fissa in un "modello standard" stabilito dagli altri. Si
    preferisce la "sicurezza apparente" al rischio dell'avventura.
    Ci si sforza di corrispondere all'immagine che l'altro/a ha di noi.

    COPPIA ESSENZIALE:
    1) PROCESSO APERTO: riconoscenza reciproca. Si esprime
    onestamente e chiaramente chi si è, cosa si vuole e dove si
    vuole andare.
    Si stabilisce chiaramente il fine, gli obiettivi comuni su cui
    fondare una relazione.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    2) DUBBIO. Il processo chiuso produce una mancanza di fiducia in se e
    nell'altro/a. C'è attaccamento e dipendenza. Si ha bisogno dell'altro/a
    per valorizzarsi.

    COPPIA ESSENZIALE:
    2)AFFETT0. Un processo aperto porta alla coscienza della
    propria indipendenza e interdipendenza. Non si cerca di cambiare
    l'altro/a. Si vuole proteggere il suo benessere.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    3) RISULTATO: COMPETIZIONE (non prendere il mio posto). LOTTA DI OTERE
    (chi da gli ordini?) E D'AUTORITA'.Conflitti di ruoli.

    COPPIA ESSENZIALE:
    3) RISULTATO: RIPARTIZIONE/SCAMBIO: ciascuno ha la stessa
    importanza dell'altro/a. Le stesse responsabilità. Si rispetta lo
    spazio dell'altro/a: bisogno di stare insieme e da soli. Scambio di ruoli:
    si aiuta l'altro/a "ad evolversi e a crescere".

    COPPIA CONVENZIONALE:
    4) DIPENDENZA. Ruoli prefissati. Il "protocollo" delle
    relazioni esterne è fonte di "conflitti". Si hanno punti di vista
    completamente differenti che si vogliono "imporre".
    Insicurezza = paura = risentimento = solitudine.
    Ci si sente separati e da soli in coppia.

    COPPIA ESSENZIALE:
    4) AUTONOMIA. Ciascuno basta a se stesso indipendentemente
    dall'altro. La coppia è "aperta". Le relazioni esterne indipendenti.
    C'è una migliore comprensione dei mezzi utilizzati da
    ciascuno "per crescere ed evolvere" (tempo passato insieme,
    condivisione di discipline e interessi, svaghi,viaggi, ecc...)

    COPPIA CONVENZIONALE:
    5) CONTROLLO. La dipendenza produce scambi condizionanti. I
    rapporti sonostabiliti da "regole" e da "contratti".
    La relazione diventa "un lavoro".
    Si da solo se si riceve. Gli atteggiamenti sono "premeditati".

    COPPIA ESSENZIALE:
    5) EMPATIA/FEELING. L'automomia genera tolleranza e giusto distacco.
    Non si tratta più di dominare e/o di possedere l'altro/a.
    Si esplora insieme, spontaneamente, l'avventura gioiosa
    dell'evoluzione cosciente. Si procede insieme verso una vita più
    ricca e più stimolante.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    6) RISULTATO: NOIA E RISENTIMENTO. Si creano delle regole
    perchè non ci si diverte insieme.
    Si è presi dalla "routine" che addormenta la creatività,>
    la passione e l'invenzione. Ognuno dei due ha l'impressione
    che l'altro/a limiti la sua libertà e che ci si debba difendere da lui/lei.

    COPPIA ESSENZIALE:
    6) RISULTATO: CREATIVITA'. ISPIRAZIONE. GIOCO E DIVERTIMENTO.
    cambio spontaneo dei ruoli e dei compiti. Si inventano dei nuov
    modi di amaree ci si diverte veramente insieme.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    7) INSICUREZZA. Si ha l'impressione che "qualcosa non vada o
    non funzioni".
    Non si sa con certezza "cosa". Paura, instabilità, senso
    di colpa. Sievita l'altro/a o si accentua la propria paura.
    Si vuole fondare una famiglia e generare dei figli nella "speranza"
    di trovare una soluzione al "problema nella coppia".

    COPPIA ESSENZIALE:
    7) SENSAZIONE DI SICUREZZA. Poichè si è superata la paura
    confrontandosi con quello che essa "nascondeva".
    Desiderio di fondare una famiglia e generare
    dei figli perchè si è raggiunto un equilibrio insieme.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    Cool IMPRESSIONE DI FALLIMENTO DELLA COPPIA E DELLA RELAZIONE.
    Senso di impotenza. Svalutazione di sè e dell'altro/a.
    Risentimento e disperazione.

    COPPIA ESSENZIALE:
    Cool AIUTO E RISPETTO RECIPROCI. Sentimento di devozione e di dono.
    La devozione onora e risveglia l'essenza divina nell'altro/a.
    Questa è anche l'attitudine creativa della madre verso i propri figli.

    COPPIA CONVENZIONALE:
    9) SEPARAZIONE E DIVORZIO.
    Disperazione e solitudine che sono anche "l'occasione" di "una nuova
    nascita". Di una scoperta dell'autonomia e della propria libertà.

    COPPIA ESSENZIALE:
    9) UNITA'. La relazione è l'occasione di stabilire la
    liturgia sacra che "innalza e spiritualizza" l'unione in una relazione.
    Manifesta l'ideale dell'amore e stabilisce lo "stato di grazia" e di
    "benedizione"...

      La data/ora di oggi è Mar 19 Nov 2019, 01:22