Saperi negati

Raccolta di Scienze, Saperi e Pensieri negati ai più dal Potere e non solo da quello...

Navigazione

Ultimi argomenti


    Non sottovalutate i tradimenti via internet

    Condividi
    avatar
    marta

    Numero di messaggi : 22
    Età : 62
    Località : tavullia
    Data d'iscrizione : 15.08.08

    Non sottovalutate i tradimenti via internet

    Messaggio Da marta il Ven 15 Ago 2008, 13:41

    Una compagna vera e un amante virtuale, conosciuta e frequentata online. Molti sono convinti
    che questa storia a tre possa funzionare. Ma non è così. L'esperta spiega perché

    Una delle domande più insidiose che molti uomini rivolgono allo psicologo è se si possono
    amare due donne contemporaneamente. E se questo è meno grave qualora uno dei due sia
    un amante virtuale, ovvero conosciuto e frequentato solo in Internet. Sempre più spesso,
    infatti, la Rete e la tecnologia a portata di tutti, a casa e in ufficio, favoriscono
    queste occasioni sentimentali. È eccitante sapere che premendo qualche tasto si può
    accedere a una sorta di sorprendente galleria di ritratti femminili. Mai prima d'ora
    era accaduto che gli uomini potessero confrontarsi con un così grande numero di donne
    con le quali intrecciare dialoghi, amicizie e confronti.
    Nascono così storie virtuali, emozionanti ma poco impegnative. Storie che non impongono
    agli interessati la decisione di abbandonare compagne e fidanzate. Ma non è così semplice
    come si crede, perché, a ben vedere, quale dei due sentimenti sarà più vero? È poi così
    scontato che l'amore più importante sia quello per la donna che si ha accanto e non invece
    l'altra, che tiene svegli nel cuore della notte a digitare sulla tastiera i propri
    segreti più intimi, le parole più dolci? Le due donne tra le quali ci si divide sono,
    in genere, da una parte una compagna presente, rassicurante, forse un po' noiosa, e dall'altra
    un innamorata dinamica, vivace e trasgressiva. Anche se dal volto ignoto. Il fatto
    è che nessuno dei due riesce a soddisfare da solo i bisogni affettivi di chi vive
    l'amore su due livelli: quello della realtà e quello della fantasia. D'accordo: la compagna stabile
    appaga la voglia di sicurezza e di quotidianità, mentre quella virtuale alimenta sogni
    e progetti destinati a restare tali. Ma, alla fine, si resta insoddisfatti e incompleti.
    Perché non si può amare a metà. Gli uomini a cui succede, in realtà, non sono riusciti,
    crescendo, a conciliare due parti di sé che hanno aspirazioni diverse. Tutti abbiamo
    bisogno sia di sicurezza sia di emozione, ma cerchiamo di trovare risposta a questi desideri
    nello stessa donna. Alcuni uomini, invece, restano legati a un sogno adolescente.
    E allora da un lato "si rassegnano" al rapporto prevedibile e senza scosse, ma dall'altro
    inseguono passioni impossibili e travolgenti. È come se il matrimonio rappresentasse una
    sorta di "banca" in cui mettere al sicuro i propri bisogni di stabilità e di maturazione.
    Con questo rassicurante "deposito" alle spalle ci si può permettere di dar vita alle
    fantasie e ai sogni, ai desideri e alla passione che forse si sono un po', o del tutto,
    smarriti. L'amore vero però non si lascia dividere: per capire se si vuole stare
    accanto al propria donna o partire alla ricerca dell'altra, bisogna essere interi.
    Bisogna, cioè, ricomporre le parti di sé che non si è riusciti ad armonizzare e
    che ora ci spingono alla ricerca di facili trasgressioni. Very Happy

      La data/ora di oggi è Gio 16 Ago 2018, 03:14